PROFILO LINKEDIN

 

La straordinaria arpista Maria Christina Cleary di ordine irlandese è stata descritta come "un vero virtuoso", un "brillante musicista" e "un pioniere della pratica dell'arpa d'epoca". È conosciuta per le sue doti nell’improvvisazione e per il suo ingegnoso stile nel suonare il basso continuo, in combinazione con una particolare cura nella creazione di “un suono meraviglioso su uno strumento pericoloso”.

Specializzata in arpe storiche, Maria fa parte di una raro gruppo di arpiste che suona le arpe medievali, l'arpa doppia italiana, l'arpa de dos ordenes spagnola e l'harpe organisée del XVIII secolo. Ha riscoperto una tecnica per l'utilizzo dei pedali, usata esclusivamente nei modelli di arpa a movimento semplice. Ha sviluppato diverse accordature innovative per l'esecuzione di musica medievale e rinascimentale, alcune delle quali possono essere ascoltate in registrazioni con l’Ensemble Tetraktys con l'etichetta Olive Music.

Maria si è esibita come solista con gruppi come Amsterdam Baroque Orchestra, American Bach Soloists, Bayerische Staatsoper, Portland Baroque Orchestra, Arion Ensemble Montreal e RTE Concert Orchestra. Negli anni '90, Maria si è esibita al Playboy Mansion di Los Angeles e, sebbene viva vicino a Milano da 15 anni, non ha mai suonato a La Scala. Nel 2014, Maria è stata invitata a suonare, in prima assoluta, un Concerto di J. B. Krumpholtz con l'Orchestra degli Antipodi al World Harp Congress in Sydney, la prima volta che al Congresso si sia suonato un concerto solistico sull’harpe organisée. Come suonatrice di basso continuo, si è esibita nella maggior parte dei festival di tutto il mondo tra cui i festival di Boston, Utrecht, Montreal, Salisburgo, con orchestre e ensemble storicamente informati. Maria si esibisce regolarmente con Davide Monti in Arparla, un duo violino/arpa specializzato nel repertorio dal XVII al XIX secolo.

Le registrazioni con Arparla includono Allora chiudi gli occhi, il primo CD delle sonate di Spohr per violino e arpa con gli strumenti originali e secondo la prassi storica. Nel 2016 Davide e Maria hanno registrato un secondo CD, Geliebte Dorette, completando la musica da camera di Spohr. Altri brani a solo di Frescobaldi, Merula, Uccellini e Michelangelo Rossi sono inclusi nei CD Le Grazie del Violino, Uccellini op. 5 e Uccellini op. 4. Le Grazie del Violino (2010) è il primo CD in assoluto che usa l'arpa come unico strumento di basso continuo. Ha registrato oltre 40 CD con orchestre e ensemble di musica antica.

Ha vinto numerosi premi come solista in concorsi Nazionali ed Internazionali, tra i quali il primo premio ex-aequo all’Utrecht Early Music Competition nel 1997, il sesto premio al Nippon International Harp Competition nel 1996, il secondo premio al Dutch National Harp Competition nel 1997. Ha ricevuto premi da The Arts Council Ireland e Culture Ireland durante i suoi anni di studio e durante la sua carriera professionale. Ha lavorato come Arpista Principale nella Koninklijk Concertgebouw Orkest di Amsterdam. Maria è stata l'arpista del gruppo di musica contemporanea MusikFabrik di Colonia, e ha lavorato anche con Remix Ensemble Porto e Ensemble Prometheus Belgium. Ha suonato e registrato più di cinquanta brani in prima assoluta, per arpa solista e arpa in ensemble, tra cui Arc Song di T. Hosakawa al Festival di Darmstadt nel 2002 con Peter Veale (oboe). Più recentemente, ha registrato Evanescente (2013) di Beatrice Campodonico per l'etichetta CMC Milano.

Maria ha conseguito la laurea e Masters ai conservatori di Dublino, Londra, L’Aia e Bruxelles dove ha studiato arpa con Susanna Mildonian. Ha conseguito un dottorato di ricerca dall'Università di Leida, Paesi Bassi nel 2016, sulla tecnica storica relativa all’utilizzo dei pedali. Pubblica articoli accademici e capitoli in opere collettive.

Maria insegna interpretazione storica-informata, improvvisazione e musica da camera. Ha insegnato presso la Guildhall School of Music di Londra, i conservatori di Singapore, Brisbane, Sydney, RMIT Melbourne, Venezia, Padova (2005-2008), Cracovia Academy, Sibelius Academy Helsinki, Oslo Academy, Oberlin College Ohio, Case Western Cleveland e alla Juilliard School of Music di New York. Tuttora insegna presso i conservatori di Verona e Vicenza in Italia e alla Haute École de Musique de Genève.

Clicca QUI per conoscere i pensieri personali di Maria sulla didattica.